Nell’articolo precedente, abbiamo parlato, di quanto, le intossicazioni da metalli pesanti possano essere dannose per la nostra salute, e di quanto scegliere periodicamente di depurare il nostro organismo, sia indispensabile oltre che intelligente.

Dato l’alto rischio di contaminazione dovuto all’esposizione impressionante alla quale siamo soggetti giorno dopo giorno, è quasi impossibile non incappare in rischi molto alti di intossicazione.

Quindi cosa fare? Come ti avevamo promesso, oggi ti daremo alcuni consigli pratici fai da te, per depurarti e prevenire queste intossicazioni.

Prima però ti suggeriamo di guardare il video dove Marco ha visto un impressionante processo di perdita di metalli pesanti dai pori dei suoi piedi: guardalo qui!

Leggi con attenzione:

                  9 soluzioni per depurarsi dai metalli pesanti

                         

Zeolite

La Zeolite è un minerale di origine vulcanica, un vero e proprio spazzino dell’organismo. Grazie alla sua struttura definita microporosa , questo piccolo minerale, riesce ad assorbire i metalli pesanti e le sostanze dannose che circolano nel nostro corpo. Viene spesso utilizzata negli apparecchi depuratori per uso casalingo. Per una vera e propria disintossicazione dai metalli pesanti, si consiglia di assumere 1 cucchiaino di zeolite in polvere 30 minuti prima dei pasti.

Clorella

Se segui Addio Tossine questa alga di acqua dolce sicuramente non ti è nuova, dato che abbiamo a lei e alle sue straordinarie proprietà un articolo non molto tempo fa… Magari fai un salto a leggere (Aiuto dal fondo..). Può essere assunto come integratore in capsule per agevolare l’espulsione dei metalli pesanti e delle scorie disseminate nel nostro corpo. La clorella è anche capace di diminuire le infiammazioni e le reazioni allergiche dovute alla presenza dei metalli.

Curcuma

Anche di questa meravigliosa spezia abbiamo già parlato in un articolo. Le sue proprietà sono tantissime,  tra loro troviamo anche quella di depurare l’organismo da metalli pesanti, tossine e sostanze nocive. È un toccasana per la purificazione del sangue, oltre ad agevolare i processi digestivi. Per capire in che dosi utilizzare la curcuma, nell’ottica di ottenere dei risultati su questo versante, è bene consultare un erborista.

Coriandolo

Il coriandolo, conosciuto anche come prezzemolo cinese, svolge un’interessante azione chelante nei confronti dei metalli pesanti. È particolarmente utile per la rimozione del mercurio che può essere presente negli spazi tra le cellule e nel nucleo cellulare. L’accumulo di mercurio può causare danni al DNA. È efficace anche contro cadmio, piombo e alluminio presenti nelle ossa o nel sistema nervoso. Si consiglia di assumere il coriandolo accompagnato dalla clorella, in modo che le tossine non vengano riassorbite.

Bentonite
La bentonite è una particolare forma di argilla conosciuta da secoli per le numerose proprietà curative. Viene impiegata da secoli sia come integratore alimentare che per il trattamento delle malattie. E’ ritenuta utile per assorbire virus e tossine. E’ considerata un vero e proprio chelante naturale, efficace per rimuovere i metalli pesanti accumulati nell’organismo. La bentonite, che contiene ioni negativi, sarebbe in grado di attirare le tossine, cariche positivamente. Per una cura disintossicante e chelante a base di bentonite, è bene rivolgersi ad un esperto.

 

Acqua e limone

Per ottenere acqua pura, libera dai metalli pesanti e alcalina, è possibile rivolgersi ad alcuni strumenti adatti a renderla alcalina e a depurarla dalle sostanze indesiderate. Bere acqua e limone la mattina presto permette di compiere una profonda pulizia del nostro organismo, favorendo l’eliminazione delle tossine e dei metalli pesanti. Questo rimedio naturale rafforza il sistema immunitario e regola il metabolismo.

Aglio

Molti tendono a sottovalutare le potenzialità curative dell’aglio. Gli esperti lo considerano un autentico medicinale naturale. Il suo utilizzo in tal senso affonda le radici in tempi lontani. Studi più recenti ne hanno confermato la capacità di contribuire alla depurazione del sangue e al miglioramento della circolazione. Contiene una quantità di zolfo in grado di contrastare le tossine presenti nell’organismo.

In pratica aiuta a ossidare metalli come piombo e cadmio rendendoli solubili in acqua e dunque favorendone l’eliminazione. Inoltre è in grado di fare da scudo nei confronti del mercurio grazie al selenio bio-attivo.

Frutta e verdura biologica.

Un classico della buona alimentazione consiste nel optare per frutta e verdura biologica causa i  pesticidi delle industrie agro alimentari. Questi elementi infatti contengono metalli pesanti che necessariamente finiscono nel nostro organismo attraverso l’alimentazione.

Scegliere il biologico , o comunque la coltivazione con metodologie naturali serve a prevenire o quantomeno limitare l’esposizione del nostro corpo alle sostanze nocive presenti nei fitofarmaci. Consumare frutta e verdure, quindi alimenti ricchi di acqua, consente di espellere più efficacemente i suddetti metalli. per quanto riguarda l’eliminazione delle tossine, gli esperti ritengono sia ancora più efficace il consumo di frutta e verdura cruda.

Omega-3

Nel processo di depurazione dai metalli pesanti gioca un ruolo importante l’assunzione di cibo o integratori a base di omega 3. Occorre però fare alcune distinzioni e non incorrere nell’errore di pensare che ogni alimento contenente omega 3 possa essere utile allo scopo. Infatti alcuni tipi di pesce in cui abbondano gli omega 3,  presentano nel contempo grandi quantità di metalli pesanti.

Un esempio in questo senso è costituito dal salmone. Il consiglio degli esperti è quello di optare per alternative vegetali, come noci semi di lino e olio di lino, n sono ricchissimi.

Anche oggi con i nostri consigli, speriamo di averti ispirato ed informato per scegliere e cambiare in modo consapevole.

Per saperne di più su come vivere una vita libera dalle tossine, scarica l’Ebook in omaggio per te, e contatta l’operatore a te più vicino.